Genitorialità in carcere

Talvolta accade che, in seguito a una condanna, in condizioni particolarmente difficili i Servizi Sociali decidano di  sottrarre i  figli minori ai genitori per affidarli a famiglie idonee. E’ questo il caso di Sahou, un giovane padre marocchino con una storia famigliare molto triste,  Sohu non ha mai accettato di perdere il proprio figlio e mandava lettere molto intense e commoventi, incaricava i volontari di comprare per lui regali, non sempre gli assistenti sociali che ne dovevano salvaguardare la serenità decidevano di consegnarli, ciò nonostante  Sakou non ha mai smesso di scrivere, sperare e pregare.

“Genitorialità in Carcere” è un progetto dell’Associazione Fiducia e Libertà il cui intento è quello di evitare uno strappo definitivo dalle affettività provocato dalla detenzione e dalle limitazioni personali che ne comporta. Mogli, Compagne e figli vittime secondarie di un sistema che giustizialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.